sabato 1 dicembre 2012

Torta Carla

Questa ricetta è di una di quelle torte da fare e rifare, di cui non ti stancherai mai, per la bontà e per la facilità nel farla. La ricetta arriva da una signora toscana di nome Carla che l'ha tenuta nascosta per molti anni suscitando l'invidia delle amiche che non riuscivano a riproporre una tale bontà. La consistenza è quella del panforte, la bontà di un'ottima torta da colazione. 


Ingredienti:
2 uova
200 g di amaretti
100 g di cioccolato fondente
100 g di burro
120 g di farina
70 g di mandorle
70 g di zucchero
30 g di zucchero a velo
1 bicchiere di marsala secco
1 bustina di lievito
la buccia di 1 limone

Mescolare assieme il burro fuso, le uova, lo zucchero e lo zucchero a velo. Aggiungere anche la farina e mescolare bene. Tritare grossolanamente le mandorle e gli amaretti, aggiungerli all'impasto mescolando con un cucchiaio di legno. Versare anche il marsala, il lievito e il limone. Versare in una tortiera ricoperta di carta forno e cuocere in orno ventilato per 40 minuti a 150-160°.

4 commenti:

  1. Davvero interessante questa torta. Me la segno. Per il periodo natalizio è perfetta :D

    RispondiElimina
  2. Eh sì, questa sarebbe proprio da rifare 100 volte, buonissima!

    RispondiElimina
  3. Ciao sono passata a curiosare...mi sono aggiunta ai tuoi lettori....se ti va passa a trovarmi:www.cookeryaddicted.blogspot.it
    un saluto
    Paola

    RispondiElimina
  4. ciao...seguo il tuo blog gia da un bel po...io sono l amministratrice del blog:
    http://cottoespazzolato.blogspot.it/
    da poco ho dovuto cambiare l url al blog quindi sicuramente non riceverai i miei post nella bacheca...se ti fa piacere riceverli cancellati dal mio sito e riiscriverti...per cancellarti basta che vai sul riquadro dei miei lettori fissi e accedi al mio blog con il tuo username e password...poi sempre dal riquadro dei miei lettori fissi clicchi su la freccia vicini opzioni,poi su impostazioni sito e poi su "non seguire questo blog". dopo di che ti dovresti riiscriverti al mio blog...ne sarei molto onorata...grazie mille...

    RispondiElimina